Hotel Italia

ALBERGO AL COLLE DEL GRAN SAN BERNARDO

Visita alla città di Martigny

Situata tra il magnifico scenario naturale della foresta e una collina di vigneti terrazzati, Martigny (14.000 abitanti) era già conosciuta nell'epoca romana come un importante centro commerciale. Numerose vestigie gallo-romane testimoniano ancora oggi il suo passato, soprattutto l'antico anfiteatro. Dominata dalla torre della Bâtiaz, fortezza del XIII sec., la città moderna si è sviluppata al gomito del Rodano, lungo la Dranse. Martigny, da tutti i tempi è sempre stata un'importante crocevia delle grandi vie di comunicazioni attraverso le Alpi, poiché essa è collegata all'Italia (Aosta 75 Km) attraverso il colle e il tunnel del Grand-Saint-Bernard e alla Francia (Chamonix-Mont-Blanc 62 Km), attraverso il colle della Forclaz. Capitale artistica del Vallese, Martigny offre ai suoi abitanti, come ai suoi ospiti di passaggio numerose ed importantimanifestazioni culturale.

Per informazioni:
http://www.martignytourism.ch


Fondazione Pierre Gianadda: costruito attorno alle vestigia di un tempio gallo-romano scoperto nel 1976, la Fondazione Pierre Gianadda presenta le principali scoperte archeologiche fatte a Martigny: offerte, monete, steli, ceramiche, gioielli, fibule, armi, ecc., così come i celebri Grandi Bronzi d'Octodure scoperti nel 1883 (testa di toro tricorno), qualche pezzo del tesoro della Délèze, una copia della Vénus di Cnide di Praxitèle e un Apollone. Un'interessante passeggiata archeologica conduce i visitatori attraverso il sito antico: villa Minerva, terme, anfiteatro, ecc.

Per informazioni:
Fondation Pierre Gianadda - Rue du Forum - CH-1920 Martigny - Tel. + 41 026/223978
http://www.gianadda.ch

(tratto da Hiver dans les Vallées du Gran-St-Bernard)